Ottimo risultato per la 1° Conferenza di Organizzazione ANPAS Campania a Paestum. Riparte il Comitato Regionale campano di ANPAS

Il 6 e 7 di Giugno le Pubbliche Assistenze campane si sono ritrovate a Paestum per la 1° Conferenza di Organizzazione del Comitato Regionale ANPAS Campania  foto2 

Cinque Gruppi di Lavoro e il convegno finale sul Progetto ANPAS 2020 e la Riforma del Terzo Settore.

Anpas Campania sceglie come punto di partenza per la propria rinascita l’antica città di Paestum, nel week-end dal 6 al 7 di giugno, per la 1° Conferenza di Organizzazione. Circa 150 volontari si sono confrontati in cinque tavoli tematici: “Identità e Legalità”, “Comunicazione”, “Prevenzione e Protezione Civile”, “Emergenza e Servizi Sociosanitari” e "Nuove Frontiere d'Impegno". Attraverso tale evento, la rete di volontariato ANPAS campana vuole rilanciare il proprio ruolo fondamentale nello scenario del volontariato, all’indomani del commissariamento del Comitato Regionale ANPAS Campania.

Ai Gruppi di Lavoro hanno partecipato diverse autorità del mondo ANPAS e del Volontariato, che con il loro contributo hanno aiutato i volontari a condividere un ragionamento che porterà alle linee programmatiche future del movimento all’interno del rinato Comitato campano, pronto ad affrontare le nuove emergenze sociali e del territorio, ma soprattutto prevenirle con un’attenta opera di sensibilizzazione delle istituzioni e soprattutto della popolazione.

Hanno fornito il loro contributo:

Ilario Moreschi – Vice Presidente Nazionale ANPAS

Lorenzo Colaleo – Direzione Nazionale ANPAS

Silvia Di Giampietro - Consigliere Nazionale ANPAS

Wieruszka Sporys - Gruppo Comunicatori ANPAS Abruzzo 

Luciano Dematteis – Referente ANPAS nella Consulta Nazionale Protezione Civile

Carmine Lizza – Responsabile Nazionale Protezione Civile ANPAS

Antonio Ferrigno – Consigliere Nazionale ANPAS

Pasquale Pastore – Consigliere Nazionale ANPAS 

Stefano Iandiorio – Presidente CSV Avellino

Concetta Mattia – Consigliere Nazionale ANPAS

Sede della 1° Conferenza di Organizzazione ANPAS Campania è stato l’Hotel Cristallo di Paestum, immersi nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Monti Alburni.

Durante la prima giornata i volontari si sono dedicati ai vari Gruppi di Lavoro; al termine i volontari hanno potuto visitare gli scavi archeologici dell’antica città di Paestum.

Nella seconda giornata, riuniti in sessione plenaria, i volontari hanno potuto confrontarsi, esponendo il lavoro svolto durante la prima giornata e le loro riflessioni. Grande è stato l’apprezzamento dei diversi Presidenti di Pubbliche Assistenze campane i quali hanno apprezzato il lavoro svolto da Egidio Ciancio, durante questo lungo Commissariamento. In ultimo la presentazione del Progetto 2020 e del documento ANPAS sulla Riforma del Terzo Settore da parte del Vicepresidente Nazionale ANPAS Ilario Moreschi.

Al termine della due giorni, il commento di alcuni dei facilitatori.

Ilario Moreschi, Vice Presidente Nazionale ANPAS e facilitatore del Gruppo di Lavoro “Identità e Legalità”, ha affermato: «La prima conferenza d’organizzazione di ANPAS Campania è stata un successo sia in termini di partecipazione che di contenuti, ha visto al lavoro volontari e presidenti impegnati fianco a fianco nel dibattito collettivo e nella proposizione di impegno per il futuro. Molte sono state le istanze presentate, tutte degne di considerazione. Traspare forte il desiderio e la volontà di lasciare alle spalle il periodo travagliato vissuto dal comitato campano e di iniziare un nuovo percorso fatto di relazioni, condivisione, impegno fattivo per definire un programma di lavoro che il gruppo dirigente, eletto alla prossima assemblea elettiva, si impegnerà a realizzare. Ho contezza di aver assistito ad un bel momento collettivo, sono certo che lo spirito sia quello giusto, auspico che i dirigenti delle associazioni continueranno con questo sforzo comunicativo che si è tradotto in una presa di coscienza dei volontari, in una condivisione di finalità che porti ad una maggior comprensione ed unione nel superamento di rivalità e campanilismi, valori negativi nella realizzazione del bene comune del movimento. Non è mancato l’apprezzamento per il lavoro di tessitura del commissario Egidio, vero motore di questo rinnovamento.Buon lavoro e buona strada a tutti.»

Lorenzo Colaleo, Direzione Nazionale ANPAS e facilitatore del Gruppo di Lavoro “Identità e Legalità”, ha dichiarato: «Per riassumere il mio pensiero parto da un concetto, FRATELLANZA: tale nozione concepisce la comunità composta da persone tra le quali esistono vincoli di collaborazione, comunanza di obiettivi, di problemi, di azioni. E' uno dei riferimenti essenziali per la costruzione dello stato sociale. La Conferenza di Organizzazione di ANPAS Campania sintetizza questo concetto. Fratellanza tra le Pubbliche Assistenze, e tra queste e le Pubbliche Assistenze di tutte le Regioni; si è sentito nell’aria la voglia di far parte di una rete forte che porti alla crescita di tutto il Movimento Nazionale. Dopo questa due giorni sono orgoglioso di sentirmi “ANPAS”. Un grazie a tutta ANPAS Campania per le emozioni e grazie al Commissario Egidio Ciancio per l'ottimo lavoro fatto.»

Antonio Ferrigno, Consigliere Nazionale ANPAS e facilitatore del Gruppo di Lavoro “Emergenza e Servizi Sociosanitari”, commenta: «Ero conscio del caos in cui versava il Comitato Regionale ANPAS Campania e il Commissariamento era qualcosa di assolutamente necessario. Inoltre il Movimento ha scelto Egidio Ciancio come Commissario e portavoce dei valori di ANPAS e alla luce dei risultati di oggi, posso dire che la scelta è stata la migliore. Il lavoro capillare da lui svolto si è visto in questi giorni, con una forte partecipazione e una forte discussione, con la volontà di ritornare ad essere un Comitato forte e di supporto al nostro Movimento. Da notare inoltre la forte spinta da parte di tutti i volontari alla sua riorganizzazione, risultando parte integrante del Comitato stessi ma anche e soprattutto parte informata sui fatti: da qui si evidenzia che la dirigenza delle Pubbliche ha intavolato discussioni e portato tutti a conoscenza dello sviluppo in atto. In ultimo da notare la voglia di riorganizzarsi nel segno della legalità e delle norme statutarie di ANPAS, ricomponendo il CR campano sotto unica bandiera.»

Pasquale Pastore, Consigliere Nazionale ANPAS e secondo facilitatore del Gruppo di Lavoro “Emergenza e Servizi Sociosanitari”, riassume: «Essere di fronte ad una platea del genere, ed avere avuto la possibilità di portare la propria esperienza nel sistema 118 Puglia, non ha prezzo. Devo ringraziare gli amici campani per la splendida ospitalità e più che altro per l'attenzione dimostrata nel gruppo di lavoro che, insieme all'amico Antonio Ferrigno, ha portato un valido documento finale, frutto di un lavoro di squadra. Un ringraziamento particolare va al Commissario Egidio Ciancio per il lavoro svolto e per la fiducia concessami. Una bella esperienza di vita che rimarrà sempre nel mio cuore.»

Luciano Dematteis, referente ANPAS nella Consulta Nazionale Protezione Civile e facilitatore del Gruppo di Lavoro “Prevenzione e Protezione Civile”, sintetizza: «Le mie impressioni sono state ottime. Conoscevo ANPAS Campania prima del Commissariamento e mi dava l'impressione di un insieme di Associazioni, anche valide, ma senza una linea comune. In questi due giorni ho trovato un gruppo di volontari bravi, preparati e desiderosi di operare assieme, nei vari settori, sotto un'unica bandiera, quella di ANPAS. Questo da solo non basterà se non ci sarà anche lo stesso convincimento da parte del quadro dirigente. Sono comunque ottimista perché nella giornata conclusiva, alcuni volontari che andranno a costituire, probabilmente, il nucleo gestionale del “post” commissariamento, si sono espressi con chiarezza a favore del nuovo corso.»

Stefano Iandiorio, Presidente del CSV Avellino e facilitatore del Gruppo di Lavoro “Nuove Frontiere d’Impegno”, esprime il suo pensiero: «Contribuire, spero in modo proficuo, alla 1° Conferenza di Organizzazione di Anpas Campania mi ha permesso di conoscere una moltitudine di persone ma soprattutto di giovani che non hanno paura di confrontarsi di guardarsi negli occhi, di parlare, ma cosa più importante costruire. In questi 2 giorni, ho visto mettere da parte i piccoli ambiti egoistici, invidiosi, incapaci di costruire e far crescere il movimento a favore della passione, dell’ardore della voglia di fare e soprattutto di ricostruire la propria storia, la propria identità e il futuro del Comitato Regionale ANPAS. Ho conosciuto tanti giovani capaci di coltivare amicizie, incontrare la gente istituire legami, basandoli sui valori veri ho toccato e vissuto l’intimità di essere un volontario ANPAS che rinnega l’essere capo per divenire amico. Persone che sanno criticare con la consapevolezza che dietro ogni critica c’è la volontà e il lavoro per ricostruire quanto di buono c’è in ANPAS Campania. Non so quali siano state le cause della crisi, ma posso testimoniare che la cura è stata delle migliori perché a Paestum non ho visto un comitato in crisi ma ben altro… un comitato regionale che vuole mostrare il proprio valore, e la propria forza attraverso l’entusiasmo e la voglia di fare dei giovani. Il mondo ha bisogno di giovani critici come i giovani di ANPAS Campania perché sarà grazie al loro ardore che il fuoco di ANPAS CAMPANIA non si spegnerà mai. Siate sovversivi, ricostruite la vostra storia, i vostri obiettivi e il vostro futuro. La Campania, i suoi territori e tutti noi vi aspettiamo e crediamo in voi… Buon lavoro a tutti e un grazie a chi con pazienza, volontà e coraggio, è riuscito a restituirci il Comitato Regionale ANPAS… grande Commissario Ciancio!»

Concetta Mattia, Consigliere Nazionale ANPAS e facilitatore, aggiunge: «Colori, pensieri, idee, proposte, prospettive di rilancio, allegria, impegno, confronto, discussione…la nostra prima conferenza credo sia stato tutto questo e molto altro ancora, soprattutto per i volontari più giovani!

E’ stata un’esperienza bella e buona…ma è stata innanzitutto un’esigenza, di tutti e mia in modo particolare in quanto volontaria ma anche dirigente nazionale espressa in Campania. Un’esperienza colta in pieno dall’attività commissariale, quella di incontrarci e di confrontarci, come da tempo non accadeva, su temi concreti che riguardano e riguarderanno le associazioni ogni giorno.

E’ stato inoltre un momento per riconoscersi in un comitato e iniziare a riorganizzarsi tra persone che hanno scelto lo stesso luogo d’impegno in Anpas. Un passo concreto verso una nuova autonomia, necessaria ad un pezzo strategico per tutto il nostro Movimento, un pezzo che sta cercando e ritroverà il suo equilibrio, attraverso l’entusiasmo, l’energia e le capacità che abbiamo!

Grazie a tutti, per quanto siamo riusciti a fare : ad Ilario Moreschi e alla struttura nazionale di Anpas per il supporto, a tutti i facilitatori dei gruppi di lavoro e agli ospiti per disponibilità, spirito e competenza, alla segreteria attenta di Vicente D’Alessandro e ovviamente al commissario Egidio Ciancio che, anche in questa occasione, ha operato nell’interesse di tutti, senza mai prevaricare l’autonomia delle associazioni.

Un grazie speciale va però a tutti i volontari, quelli che hanno partecipato, quelli che hanno permesso che partecipassero coprendo i servizi nelle associazioni, quelli che non hanno potuto, quelli che faranno in modo che non si perda questo spirito e si riesca a centrare l’obiettivo dell’avere presto un comitato unito, organizzato e presente.

Avanti tutta alla gente d’Anpas Campania!»

In ultimo le considerazioni del Commissario ANPAS Campania Egidio Ciancio: «Dal traguardo raggiunto in questa due giorni possiamo arrivare finalmente a parlare di futuro di ANPAS, non solo in Campania ma nel Sud. Un grazie va a tutti i Volontari che con il loro impegno e la loro dedizione fanno sì che il mondo del volontariato viva e cresca nei territori, attraverso le varie Pubbliche Assistenze e ciò a cui abbiamo assistito, in questo fine settimana, dimostra tutto questo. La 1° Conferenza di Organizzazione qui in Campania è stata una piccola esperienza che però ha gettato un “seme” per qualcosa che dovrà crescere e che potrà diventare una realtà molto più grande; basta saper “coltivare” tutto questo per “coglierne” i frutti. Ringrazio tutti quelli che hanno dato il proprio contributo alla realizzazione di questo evento: i vari facilitatori intervenuti nei vari Gruppi di Lavoro e quanti hanno lavorato dietro le quinte nell’organizzazione dell’evento. Ancora grazie a tutte le Pubbliche Assistenze di ANPAS Campania e spero che un domani, alla prossima Conferenza di Organizzazione, possano partecipare quelle Pubbliche Assistenze che non hanno potuto essere qui oggi e magari i Volontari di domani che vorranno avvicinarsi ad ANPAS.»

Le Foto della 1° Conferenza di Organizzazione su Facebook
Diventa Amico di ANPAS Campania su Facebook

Fonte:anpascampania.org

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sei qui: Home News News Anpas Ottimo risultato per la 1° Conferenza di Organizzazione ANPAS Campania a Paestum. Riparte il Comitato Regionale campano di ANPAS