Maltempo in Campania: forti disagi a Salerno e Provincia

Maltempo: riunone tra consiglieri comunali e Protezione Civile
Forte criticità a Salerno e in tutta la Provincia salernitana. Chiuse le scuole a Nocera e Baronissi: traffico e sospensione delle lezioni all'UNISA foto3 28 14

 

Avellino 29 ottobre – Il maltempo ha letteralmente messo in ginocchio la Provincia di Salerno: si è tenuta stamattina in Prefettura una riunione urgente per fare il punto delle criticità. I disagi maggiori sono riconducibili ai gravi allagamenti in diverse zone dei Picentini e della Valle dell'Irno. A Pontecagnano Faiano si registra l'esondazione in diversi tratti del fiume Tusciano, mentre a Mercato San Severino è straripato in località Sant'Angelo il torrente Solofrana. Per gli allagamenti sul tratto autostradale Salerno-Avellino sono state sospese le attività didattiche dell'Università di Salerno a Fisciano. Interrotti i tratti ferroviari Salerno-Battipaglia e Salerno-Baronissi.
A vivere momenti di forte tensione, in particolare, alcuni studenti a bordo del bus diretto all'Università di Fisciano, dove sono state sospese le lezioni: sotto la galleria del raccordo autostradale, infatti, insieme ad altri automobilisti, il pullman è rimasto fermo per diverso tempo. Molti i giovani che sono scesi per qualche attimo dal bus per capire cosa stesse accadendo. Rallentamenti e code ovunque. Il tratto dell'autostrada A30 Caserta-Salerno, compreso tra lo svincolo di Nocera-Pagani e il raccordo Salerno-Avellino verso Salerno era stato temporaneamente chiuso al traffico a causa dell'allagamento del raccordo Salerno-Avellino.
Problemi di viabilità sono stati registrati sia a Mercato San Severino che a Fisciano. A Castel San Giorgio alcune persone sono rimaste intrappolate in casa. Nella Valle dell'Irno, precisamente nel comune di Baronissi, il sindaco Gianfranco Valiante ha "consigliato, per le prossime ore, di evitare nei limiti del possibile di uscire di casa". In considerazione delle "eccezionali perduranti precipitazioni piovose e dei conseguenti diffusi allagamenti" il primo cittadino già ha ordinato la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale. Resta alta la tensione anche nell’Agro nocerino sarnese, in particolare a Roccapiemonte e Nocera Superiore dove viene monitorato con attenzione il torrente Cavaiola. Intanto a Nocera Inferiore le scuole sono state chiuse.
A discutere sulla situazione, i consiglieri delegati alla Protezione Civile del Comune e della Provincia di Salerno, Augusto De Pascale e Giovanni Coscia. Già dalla prima mattinata, sono state allertati ed attivati sia il Gruppo dei volontari di Protezione Civile del Comune e la Polizia Municipale, per gli interventi necessari.

 

Fonte: salernotoday.it