"La Protezione Civile di Mondovì è l'esempio dell'Italia che funziona"

Operazioni non stop in tutta la città: Stefano Viglione e Guido Tealdi, sindaco e assessore del Comune monregalese, levano un plauso nei confronti dei volontari M e690c2fe43

 

 

Mondov11 novembre"I volontari della Protezione Civile monregalese sono l'esempio dell'Italia che funziona: lo dimostrano le tante iniziative promosse con autentico spirito volontaristico. Cittadini che si mettono a disposizione della propria comunità e al servizio di Mondovì con azioni concrete di prevenzione e sicurezza. Un'attività per la quale tutti noi dobbiamo essere riconoscenti".

Parole di stima e ammirazione sono state rivolte da Stefano Viglione e Guido Tealdi, rispettivamente sindaco e assessore della città del Moro, nei confronti del Gruppo locale di Protezione Civile, che nelle ultime settimane è stato impegnato in molteplici interventi disseminati sull'intero territorio comunale.

Le operazioni, coordinate dal responsabile del Gruppo Giorgio Colombo, coadiuvato a sua volta dal comando della polizia municipale, hanno interessato determinati tratti del torrente Ellero e hanno permesso di rimuovere arbusti e ramaglie che infestavano le sponde e l'alveo del corso d'acqua.

Anche il quartiere più alto di Mondovì, Piazza, è stato soggetto ad alcune iniziative in prossimità della palestra di Metavia e nell'area circostante l'istituto "Baruffi", mentre in via Saluzzo è stata completamente ripulita la scarpata, che sorge nei pressi della stazione ferroviaria.

Gli interventi descritti si protrarranno anche nei prossimi giorni e ad essi si aggiungeranno le operazioni del Gruppo di Protezione Civile dell'Ana (in particolare a Carassone, nelle vicinanze del ponte sullo Steirino), che assicura un supporto prezioso e imprescindibile, grazie soprattutto alla disponibilità dell'intero direttivo cittadino e dei volontari.

 

 

Fonte: targatocn.it

Sei qui: Home Attività Protezione Civile "La Protezione Civile di Mondovì è l'esempio dell'Italia che funziona"