Il capo della Protezione Civile Curcio: “sistema italiano di allerta meteo tra i migliori del mondo”

Curcio: “Il sistema di allerta italiano è tra i più evoluti al mondo, perché non è un sistema di previsioni meteorologiche, ma come queste impattano sul territorio” timthumb

 

 

Catania 1novembre "Il sistema di allerta meteo italiano è tra i più evoluti al mondo, perché non è un sistema di previsione meteorologiche, ma come queste impattano sul territorio”.

Lo ha detto il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, a margine di un incontro nel Municipio di Catania su regole per l’allerta meteo con i sindaci della Città metropolitana.

Quindi è chiaro – ha aggiunto Curcio  che quando il territorio è fragile, come lo è quello siciliano al pari di quello di molte altre zone d’Italia, significa avere perturbazioni uguali e impatti importanti sul territorio. Se i tecnici avessero la capacità di prevedere orario e quantità delle piogge sarebbe una pazzia non dare questi dati.

Il problema delle previsioni meteo – ha osservato il capo della Protezione civile – è che sono previsioni e quindi affette da un margine di incertezza che non è costante. Ed è un problema sul quale ci si sta interrogando a livello internazionale: basti vedere quanti tifoni 5 sono diventati di livello 3, o quante volte ci sono stati problemi per eventi sottostimati”.

 

 

Fonte: meteoweb.eu

Sei qui: Home Attività Protezione Civile Il capo della Protezione Civile Curcio: “sistema italiano di allerta meteo tra i migliori del mondo”