Un pozzo per i bambini del Mali

15760193943 bb601c7559

Sono iniziati i lavori per la costruzione del pozzo per i bambini del distretto di Bamako, in Mali

Un progetto che Anpas, insieme a CISV  e l’associazione Ase Mali, anche grazie al finanziamento dell’8 per mille 2014 della Chiesa Valdese (con un contributo di 18.442, 49 euro), promuove per contribuire a migliorare le condizioni di vita dei bambini dell’orfanotrofio Niaber II di Bamako.

Attraverso la essa in funzione di un pozzo che fornisce acqua potabile e di un impianto (collegato al pozzo) di produzione dell’energia elettrica a pannelli solari fotovoltaici, contribuiremo al miglioramento delle condizioni di vita, dell’accoglienza e della tutela dei minori in stato di abbandono nel Distretto di Bamako. Oltre duecento infatti i bambini e gli operatori che beneficeranno dell’impianto e del pozzo, oltre alle famiglie del quartiere di Sébéninkoro (che conta circa 300.000 abitanti) e che potranno avere accesso all’acqua attraverso un rubinetto che sarà accessibile dalla popolazione del quartiere.

L’orfanotrofio, dove Ase Mali ospita i minori in attesa di poter essere reinseriti in famiglia, sta affrontando un serio problema di accesso all’acqua potabile, che la Direttrice, Madame Bibi, non esita a definire “un probléme de vie ou de mort”, una questione di vita o di morte: il pozzo da cui attingevano l’acqua per tutte le necessità dei bambini e del personale ha smesso di funzionare (dopo soli 13 mesi dalla sua inaugurazione) e i tecnici chiamati ad esaminare la situazione hanno dato il responso che non è possibile riattivarlo. Inoltre ulteriore problema è rappresentato dalla mancanza di energia elettrica, che è una condizione ormai endemica in Mali e i black out sono all’ordine del giorno.

Nel quartiere dove si trova l’orfanotrofio, la distribuzione dell’energia elettrica è sospesa 5 giorni su 7, a causa di lavori in corso su una strada limitrofa e l’erogazione di energia nei giorni feriali è riservata unicamente al cantiere. Da qui la necessità di scavare un nuovo pozzo e di dotarlo di una pompa elettrica approvvigionata da un impianto di produzione dell’energia elettrica a pannelli solari fotovoltaici.

Il Progetto è stato finanziato anche con l'aiuto dell'8x1000 della Tavola Valdese.

(Fonte: www.anpasnazionale.org)

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sei qui: Home News News Anpas Un pozzo per i bambini del Mali